Scrub per cuoio capelluto Alkemilla

Salve, bentornati (o benvenuti) sul mio blog, questo spazio virtuale in cui mi piace condividere con voi le mie personali esperienze con i prodotti che vado scoprendo via via.

Oggi vi parlo di una delle new entry nella mia routine capillare, ovvero, lo scrub per cuoio capelluto Alkemilla.

Scrub per cuoio capelluto Alkemilla

Solitamente si è più abituati a parlare di scrub per il corpo o per il viso, ancora molte persone non sanno che esistono anche quelli per il cuoio capelluto, io facendo la parrucchiera sapevo della loro esistenza e negli anni ne ho provato alcuni anche personalmente, posso però dire che in ambito bio sono prodotti che non si trovano con facilità, per questo ho accolto piacevolmente il fatto che un marchio importante nell’ambito  della biocosmesi come Alkemilla abbia pensato di ampliare la propria gamma di prodotti per capelli inserendovi all’interno anche uno scrub per cuoio capelluto.

A cosa serve questo tipo di prodotto?
Innanzitutto a fare una pulizia più approfondita della cute, questo aiuta a tenere i follicoli piliferi liberi da sebo e residui di prodotti utilizzati in precedenza, a  migliorare la circolazione sanguigna e stimolare la crescita dei capelli ed è di aiuto  anche per ottenere maggior volume per la chioma.

Per effettuare una pulizia più approfondita lo scrub per cuoio capelluto Alkemilla ci viene in aiuto con i suoi microgranuli, l’acido glicolico ed il mentolo.
In questo modo pulisce, purifica e svolge un’azione rinfrescante.

Contiene estratti vegetali biologici di:
🌺 lino

🌺 lampone

🌺 limone

🌺 cocco

🌺 ribes nero

🌺 mirtillo

🌺 mango

🌺 passiflora

Svolge due diversi tipi di esfoliazione una meccanica attraverso i granuli contenuti al suo interno ed una enzimatica dovuta alla presenza nella formulazione di acido glicolico.

Per evitare di seccare cute e capelli al suo interno troviamo anche il pantenolo che ristabilisce il giusto grado di umidità di cui necessita la cute.

La presenza del mentolo aiuta non solo a rinfrescare e dare sollievo ma anche a purificare i bulbi piliferi e rinforzare i capelli.

Read more

Shampoo Sante arancia e cocco

Ciao bellezze, nel corso degli anni ho imparato che sia per le donne che per gli uomini nella beauty routine un punto debole è molto frequentemente quello che riguarda i capelli.

Leggo sempre più spesso di persone alla ricerca di prodotti che possano aiutarli, le problematiche possono essere diverse da caso a caso.

Devo dire che trovo meno difficoltà nel consigliare maschere o trattamenti vari, di quanti ne trovo nel consigliare uno shampoo, per questo motivo tengo sempre a sottolineare che i prodotti di cui parlo sono prodotti che ho utilizzato su me stessa e quella che espongo è la mia esperienza personale che potrebbe, in positivo o in negativo, rivelarsi diversa per un’altra persona.

Il prodotto a cui ho deciso di dedicare questo articolo è uno shampoo del marchio Sante nella profumazione arancia e cocco.

Sono diversi mesi che lo utilizzo è solo ora che sono a meno di metà confezione (e potrete immaginare da quanto lo uso vista la quantità più che abbondante) mi sento di dirvi il mio parere.

Sta diventando per me sempre più difficile trovare uno shampoo che lavi bene il cuoio capelluto, questo devo dire è difficoltoso sia utilizzando (come sto facendo da qualche anno a questa parte) prodotti bio che non.

Ho visto questo prodotto in una bioprofumeria e mi ha ispirata in primis la profumazione e poi anche il formato, ho pensato che se le persone sono invogliate a comprare un prodotto di ben 950 ml. con molta probabilità ha dei punti a suo favore.

Come tutti gli shampoo io lo uso diluito, non per allungargli la durata, quanto perché gli shampoo contengono tensioattivi e quando il prodotto viene usato puro può sgrassare troppo il cuoio capelluto fino a farci avere un indesiderato effetto rebound.

In pratica come la pelle del viso va detersa senza esagerare per evitare la fuoriuscita di eccessivo sebo che viene prodotto in difesa del film idrolipidico perso, così il cuoio capelluto non va aggredito con lavaggi troppo sgrassanti per non ottenere l’effetto di capelli che si sporcano dopo pochissimo tempo, si lucidano, si dividono a mazzetti, fino ad arrivare ad una produzione di forfora eccessiva.

Vi posto l’inci di questo prodotto in modo che possiate vedere gli ingredienti effettivamente contenuti.

Inci:
Aqua (Water)Sodium Coco SulfateLauryl GlucosideCoco GlucosideInulinAloe Barbadensis Leaf JuiceCitrus Aurantium Dulcis (Orange) Peel OilbetainaGlyceryl OleateCitric AcidMaris Sal (Sea Salt)Cocos Nucifera (Coconut) Fruit ExtractPCA Glyceryl OleateArginine FerulateGlycerinPhytic AcidPotassium SorbatePCA Ethyl Cocoyl ArginateParfum (Fragrance)Limonene

 

Cosa contiene
Tra gli ingredienti attivi presenti al suo interno troviamo:

🌿 aloe condizionante, anticrespo  Read more

Biofficina Toscana Balsamo senza risciacquo al kiwi

Ciao bellezze, questo articolo è dedicato ad un prodotto per capelli di un marchio ecobio  molto amato, ovvero Biofficina Toscana.
Il balsamo spray senza risciacquo è stato lanciato sul mercato da qualche mese ma si è già piazzato tra i migliori prodotti del marchio.

Di cosa si tratta?
Di un prodotto in spray ma con texture crema/siero che contiene un mix di estratti di frutta tra cui spiccano kiwi toscano bío, albicocca, limone e ananas che hanno proprietà antiossidanti, idranti e protettive che si uniscono all’azione condizionante,nutriente e districante di semi di lino e cheratina vegetale.

Inci
Aqua [Water], Glycerin, Cetyl alcohol, Stearyl alcohol, Dipalmitoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, Behenamidopropyl dimethylamine, Actinidia deliciosa fruit extract*, Ananas sativus (Pineapple) fruit extract, Prunus armeniaca (Apricot) fruit extract*, Citrus limon (Lemon) peel extract*, Linum usitatissimum (Linseed) seed extract*, Soy amino acids, Wheat amino acids, Arginine HCl, Serine, Threonine, Parfum [Fragrance], Benzyl alcohol, Lactic acid, Tocopherol, Benzoic acid, Dehydroacetic acid, Benzyl salicylate, Limonene, Alphaisomethyl ionone, Citronellol, Hexyl cinnamal, Linalool. 

*da agricoltura biologica

Come si usa
Diciamo che, ovviamente, nell’utilizzo di nuovi prodotti bisogna un pochino prenderci la mano per capire come possono rendere al meglio su di noi.
Direi che per persone con capelli sottili e/o che di solito non fanno uso di balsamo per non appesantirli questo prodotto si può usare tranquillamente a capelli lavati e tamponati prima di procedere all’asciugatura per avere idratazione senza ungere o appesantire la capigliatura.
Io non lo sostituisco a balsamo o crema perché i miei  capelli sono davvero troppo esigenti, applico questo prodotto a capelli tamponati, pettino con un pettine a denti larghi in legno e poi procedo all’asciugatura.
Lo applico in piccole dosi, perché il fatto che sia in spray potrebbe trarre in inganno, in quanto ci si aspetterebbe una texture diversa, in realtà si tratta di una crema disciplinante che mentre la si applica massaggiandola su lunghezze e punte prende la consistenza di un siero che va a svolgere un effetto filmante sui capelli.
Cosa significa questo?
Niente altro che mentre il prodotto viene distribuito sulle chiome si percepisce che si trasforma tra le dita diventando più leggero e che penetra nei capelli senza appesantirli.
La sensazione al tatto è subito piacevole perché i capelli sono morbidi e per niente appiccicosi.
Si può utilizzare anche a capelli asciutti, sempre in piccole dosi, per dare più definizione.

Cosa ne penso?
Devo dire che mi è piaciuto tanto, mi piace sia prima di stirare i capelli perché ha una consistenza morbida che permette di lavorare i capelli con la spazzola senza problemi.
Ma se usato per asciugare i capelli mossi/ricci al naturale secondo me rende al meglio le sue potenzialità, in particolare se vi piace che i capelli rimangano definiti ma morbidi.
I capelli sono subito morbidi e disciplinati, durante l’asciugatura non si irrigidiscono ma rimangono definiti e lucidi.
Mi è capitato di usarlo per definire meglio i ricci anche uno/due giorni dopo averli lavati e mi è piaciuto perché non sporca i capelli.
Trovo delizioso il suo profumo fruttato.

Prezzo e reperibilità
Potete acquistare il balsamo spray senza risciacquo Biofficina Toscana sia sul sito del marchio stesso www.biofficinatoscana.com sia nelle bioprofumerie fisiche o online che  rivendono il marchio.
Il prezzo è di €10,20 per 100 ml di prodotto.

Certificazioni
Il prodotto è certificato AIAB,
 Vegan,
Non testato su animali.
Una cosa a cui questa azienda tiene molto è l’uso di prodotti a chilometro zero, credo sia per questo venga ben specificato che i kiwi utilizzati sono toscani, oltre che bío.

La vostra opinione
Come sempre è per me molto importante conoscere anche la vostra opinione, quindi, magari, fatemi sapere con un commento cosa ne pensate di questo prodotto, se lo avete utilizzato come vi siete trovate, ma se non lo avete ancora fatto e volete pormi domande fate pure, mi fa piacere poter essere d’aiuto.

A presto con nuove recensioni.

Phon Parlux

Ciao, argomento di questo post? Capelli, o meglio phon.
Vorrei date qualche info e la mia opinione sui phon del marchio Parlux.

Vi parlo di questo marchio perché lavorando come parrucchiera da diversi anni, ho avuto modi di provare diversi modelli e dal momento che leggo con frequenza su vari gruppi facebook domande a riguardo, spero di poter essere d’aiuto a qualcuno che magari ne sta valutando l’acquisto.

Una delle prime cose che le persone notano è il prezzo, che ai non addetti ai lavori può sembrare alto o che fa comunque chiedere cosa possa avere un phon Parlux in più rispetto ad un phon che si può acquistare a minor costo.

Cosa hanno di particolare questi phon:
• Nascono per un uso professionale, infatti, come vi dicevo io li ho sempre usati per lavoro e sono stata fortunata a lavorare in saloni in cui si usava questo marchio perché a mio parere la differenza con altri si vede.
• I phon Parlux hanno una tecnologia ionic e ceramic che aiuta a rendere i capelli più lucidi e non elettrizzati.
•  Hanno un motore particolarmente potente, cosa che varia da modello a modello ovviamente, che vi permetterà di asciugare le vostre chiome in tempi più brevi rispetto a quanto avviene con un phon non professionale.
• Il costo viene ammortizzato in breve tempo se pensate che per un uso puramente casalingo vi può durare davvero tantissimi anni, ho più volte letto di persone che ne hanno uno ancora perfettamente funzionante dopo 15 anni e anche più.

Vi elenco di seguito gli ultimi tre modelli usciti in questi anni.
• Parlux 3800
• Parlux 385 light
• Parlux Advance light

Ho avuto modo di provarli, gli ultimi due li uso esclusivamente per lavoro mentre il 3800 è il modello che ho come phon personale a casa ( quello in foto) da circa cinque anni se non erro.

Dopo qualche specifica generale che mi sembrava doveroso fare, cerco di darvi qualche info più dettagliata, sempre basata sulla mia esperienza personale.

Se dovessi consigliare l’acquisto ad una persona che ne  debba fare un uso esclusivamente casalingo consiglierei di prendere uno degli ultimi due modelli, a sua discrezione, perché li trovo oltre che ottimi, più maneggevoli, infatti pur avendo un motore più potente sono stati studiati per affaticare meno chi ne fa un uso continuativo, cosa che torna comunque molto utile a chiunque.

Per quanto ne sia entusiasta e consigli sempre questo marchio a chi cerca un nuovo phon devo essere obbiettiva e dire la mia opinione fino in fondo, perché ci sono persone a cui non ne consiglierei l’acquisto.

In particolar modo lo sconsiglierei a persone che hanno capelli che non richiedono una lunga asciugatura, che non hanno particolari esigenze e riescono a gestirli facilmente.
Allo stesso modo direi di evitarne l’acquisto se non avete manualità e quando asciugate i capelli, soprattutto se dovete stirarli, rimate troppo tempo con il phon su una stessa ciocca. Questo perché trattandosi di phon professionali e con potenza maggiore rispetto a quelli da supermercato, potrebbero crea danni, sarebbe come guidare una Ferrari quando si è abituati ad usare una Fiat, non che non si possa fare, ma bisogna prendere le dovute accortezze.

Le persone a cui lo consiglio sono sicuramente quelle che hanno capelli che richiedono tempi di asciugatura lunghi tipo chi,come me, li ha ricci e solitamente li stira, o comunque a chiunque è abituato a phonare i capelli da solo.

Per quanto riguarda il prezzo non sono aggiornatissima anche perché, oltre che dal modello, qualche differenza ci può essere anche a seconda di dove decidete di acquistare.

I phon Parlux li potete trovare sia in negozi che riforniscono parrucchieri che online su diversi siti, tra cui Amazon.

Insieme al phon troverete due beccucci che vi permettono di asciugare i capelli andando sulla ciocca miratamente, di solito quello con l’apertura più stretta viene consigliato se asciugate i capelli lisci, mentre l’altro, se volete farli un pochino mossi, con il boccolo in fondo per intenderci, ma credo che non faccia particolare differenza se usate l’uno o l’altro.
Non trovate in dotazione il diffusore, quindi se volete asciugare i capelli ricci in maniera naturale, dovete acquistarlo a parte.

Spero di essere stata d’aiuto anche perché immagino qualcuno/a stia aspettando Natale per regarsi o regalare uno di questi phon.
Se avete domande chiedete pure, nei miei limiti cerco di rispondere sempre.

A presto con nuove recensioni. 😊

Maschera capelli Qualikos Argan

Argomento capelli, argomento critico eh?  In questo periodo poi, direi più che in altri… Ecco perché sto testando e scrivendo recensioni su vari prodotti per capelli, spero la cosa possa essere d’aiuto a qualcuno.
Comincio da questo prodotto Qualikos Argan.

Questa maschera per capelli è stata una rivelazione, devo dire che non ero molto fiduciosa nella sua efficacia, il mio scetticismo nasceva soprattutto da due fattori
1) questo marchio è facilmente reperibile, io lo trovo principalmente negli Oviesse ma credo sia stato inserito anche da Tigotà, quindi pensavo fosse una di quelle cose da supermercato che non hanno abbastanza efficacia districante (e a me ne serve tanta).
2) Un altro prodotto a base di argan, ecco, credevo cavalcasse solo una delle mode del momento.

Ma quanto ci piace essere sorpresi? Partire da poche aspettative e trovarci con un prodotto che ci fa dire: ” come ho potuto non provarlo prima”.
Ho approfittato di una promozione dedicata al gruppo Vanity Space di Elena Rossi che seguo assiduamente e consiglio sempre moltissimo.

Come uso io questa maschera?
La applico sui capelli, ovviamente solo lunghezze e punte, dopo lo shampoo, pettino con un pettine in legno di quelli a denti larghi  e poi risciacquo.
Quando ho tempo a disposizione la lascio in posa qualche minuto, ma posso dire che non è necessario per quanto riguarda il potere districante, perché funziona perfettamente in pochissimo tempo.
I capelli (e considerate che i miei sono ricci)  si pettinano senza difficoltà e risultano oltre che districati anche morbidi.
Credo che qualche ragazza la usi anche come impacco pre-shampoo, posso dire che io non ho questa abitudine, le volte in cui (e ammetto che sono poche) faccio un impacco a capelli umidi prima dello shampoo uso olio di cocco.
La quantità a usare è davvero minima perché ci si accorge già dalla consistenza che ha che si tratta di un prodotto molto ricco e soprattutto su chi ha capelli fini va dosato bene.

La maschera Qalios Argn, oltre ad olio di argan contiene aminoacidi vegetali  di soia, mais e grano, ed olii essenziali di basilico, lavanda e ginepro.
Nell’utilizzarla ho avvertito subito la presenza di questi ultimi, infatti, ha un odore che definirei piuttosto erbaceo, questo non mi fa impazzire, ma ovviamente è una cosa soggettiva e più che superabile, perché non ha una lunga persistenza e comunque il prodotto è davvero molto valido.

Di seguito vi allego l’inci completo

Aqua, Cetearyl alcohol, Behenamidopropyl dimethylamine, Lactic acid, Argania spinosa kernel oil*, Hydrogenated olive oil, Olea europaea fruit oil, Olea europaea oil unsaponifiables, Simmodsia chinensis seed oil, Persea gratissima oil, Rosemary extract, Hydrolyzed soy protein, Hydrolyzed corn protein, Hydrolyzed wheat protein, Glycerin, Trigonella foenum-graecum seed extract*, Aloe barbadensis leaf extract*, Malva sylvestris leaf extract*, Lavandula hybrida oil, Juniperus communis fruit oil, Ocinum basilicum herb oil, Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Lecithin, Citric acid, Parfum, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Benzyl alcohol, Sodium dehydroacetate, Phenoxyethanol. *da Agricoltura Biologica

Questo prodotto è  bío certificato da AIAB ed è anche vegan e cruelty free certificato da ICEA per LAV

Come indicato a inizio post lo potete trovate in vendita in diversi Oviesse ma anche direttamente sul sito dell’azienda.
Il rapporto qualità/quantità/prezzo è ottimo, ben 300ml di prodotto per €9,60

Fatemi sapere la vostra opinione lasciando un commento.
So che siete già in tante ad averla provata, vero? O state pensando di acquistarla adesso causa capelli bisognosi di cure?

Alla prossima review.

Tiziana Sezione Aurea

Eccoci in un nuovo post su un prodotto per capeli.
Tiziana di Sezione Aurea.

Di cosa si tratta?
Cosa è Tiziana?

Chi conosce i prodotti del brand Sezione Aurea saprà già che una simpatica caratteristica che hanno è quella di avere ognuno un nome femminile.
Vi avevo infatti, già parlato di un loro prodotto, per la precisione di Tati che prende il nome della bellissima e riccioluta fondatrice del brand, vi lascio il link di quel post qui

A differenza del precedente,   quello di cui vi parlo oggi non è un prodotto per lo styling ma un prodotto da aggiungere alla routine capelli per avere chiome più lucide.

Sarete tutti a conoscenza di un antico rimedio per rendere i capelli più lucidi a fine shampoo, ovvero il risciacquo acido.
Uno dei modi più comuni  di farlo è quello di utilizzare come ultimo risciacquo acqua fredda ed aceto che aiutano a richiudere le squame del capello, facendo in modo che questi riflettano la luce maggiormente.

Devo dire che per un periodo l’ho fatto anch’io e funziona, ma lo sappiamo tutti quanta fretta c’è al giorno d’oggi e avere costanza nel preparare di volta in volta la mia boccetta di acqua ed aceto di mele non era il mio forte, così è arrivato in mio aiuto questo prodotto.

Si, Tiziana di Sezione Aurea non fa altro che sostituire il risciacquo acido.

Utilizzarla è semplicissimo.
Dopo aver lavato i capelli come siete abituati a fare, tamponate come sempre,  l’eccesso di acqua con un asciugamani e poi spruzzate questo prodotto sulla capigliatura,  in particolare su lunghezze e punte.
Lasciate agire qualche minuto e poi passate ai vostri prodotti per lo styling e all’asciugatura.

All’interno di questo prodotto troviamo:

aceto
-idrolato di fiori d’arancio
-aloe
-estratto di timo
-estratto di rosmarino

Ingredienti che aiutano a districare i capelli e a chiuderne le squame rendendoli più luminosi.

Grande punto a favore di Tiziana è il fatto che non richiede riasciacquo e dopo averla utilizzata nel giro di pochissimi minuti si può procedere alla nostra abituale asciugatura.
Piccola nota sfavorevole è la profumazione non molto piacevole, ma ha una durata limitata quindi, direi che è assolutamente una cosa che si supera senza problemi.

Sezione Aurea è un marchio italiano che produce i suoi prodotti sul nostro territorio e questo va sempre apprezzato e valorizzato.

Potete trovare questo prodotto in vendita in varie bioprofumerie.
Il costo è di circa 12,00 euro per 200 ml di prodotto.

Spero questo articolo possa essere stato d’aiuto a qualcuno, magari, fatemelo sapere con un commento.

Balsamo Phytofilos Gocce di Seta

Ciao, oggi vi parlo di un prodotto che ho usato in quest’ultimo periodo, il balsamo Phytofilos Gocce di Seta.
Devo dire che ne sentivo parlare da tempo e sempre molto positivamente,  ma volevo prima smaltire qualche prodotto che avevo in uso e allora ci ho messo un pò di tempo prima di arrivare a provarlo.

Ho comprato la minisize in una bioprofumeria perché amo le aziende che producono questi formati che danno la possibilità di provare un prodotto per poterci rendere conto se è adatto a noi.
Io ho dei capelli piuttosto “tosti”, sono ricci, tanti, tendenti al crespo e trovare un prodotto che li districhi è importante, di solito amo le maschere ma devo dire che questo balsamo funziona davvero.
Credo che il nome Gocce di Seta gli si adatti bene.
Il prodotto si presenta come una crema dalla consistenza densa e morbida.
A capelli lavati e tamponati ne applico una piccola noce e messaggio per farlo penetrare e rendermi conto se i capelli necessitano di un’altra dose di prodotto, poi pettino con un pettine a denti larghi, sempre partendo dalle punte e pian pian risalendo, quando ho tempo lo lascio in posa qualche minuto poi sciacquo.
Devo dire che mi piace tantissimo, lascia i capelli davvero morbidi e districati.
Agisce bene e rapidamente,  io lo consiglierei anche per i capelli delle bimbe che a volte le mamme devono pettinare a lungo per poter districare bene.
Al suo interno contiene estratti di malva ed althea unite a proteine ed olio di riso.
INCI: Aqua (Water), Myristyl Alcohol, Behenamidopropyl Dimethylamine, Caprylic/capric Triglyceride, Cetyl Alcohol, Oryza Sativa Bran Oil, Argania Spinosa Kernel Oil, Malva Sylvestris Extract, Althaea Officinalis Root Extract, Hydrolyzed Rice Protein, Lactic Acid, Benzyl Alcohol, Parfum, Sodium Benzoate, Sodium Dehydroacetate, Glycerin, Hexyl Cinnamal, Coumarin, Linalool
Questo prodotto è indicato per tutti i tipi di capelli, particolarmente indicato per quelli sfibrati e trattati.
È rivolto anche alle persone che fanno uso di erbe per fortificare o colorare i capelli, perché aiuta a far scivolare via i residui che a volte sono difficili da eliminare, e riesce anche a coprire con il suo aroma l’odore delle erbe che a volte è poco piacevole.
Ne acquisterò presto la full size perché è un prodotto che voglio continuare ad usare per i miei capelli.
La minisize la trovo ottima da portare in viaggio.
Io l’ho acquistata in bioprofumeria, si trova anche su qualche sito on line,  la minisize da 50 ml costa €3,90 mentre il formato da 250 ml costa  circa 13 euro.
Quante di voi l’hanno già provata? Mi dite cosa ne pensate?

Phon Dyson Supersonic la mia opinione

Ciao… ecco che riemergo.. tante novità bollono in pentola e mi auguro che avrete la voglia e la pazienza di seguirmi..
Finalmente un nuovo articolo, ma vi anticipo che presto ci sarà un giveway.. non so ancora se qui sul blog o su uno dei miei social.. quindi vi invito a seguirmi.. che qualche regalino è in arrivo..
Tornando al post.. di cosa voglio parlarvi? Di un phon.
Si, oltre ai prodotti anche tutti gli strumenti di bellezza che usiamo sono importanti e spesso è un bene puntare sulla qualità di ciò che usiamo, ma il prezzo elevato o la grande pubblicità sono sinonimo di buoni acquisti sempre?
Voglio dire la mia su questo phon di cui  egli ultimi tempi sentivo parlare e di cui avevo visto la pubblicità della vendita in esclusiva da Sephora.

La mia opinione la esprimo dopo essermi informata sul prodotto e aver avuto l’occasione in una profumeria Sephora di provarlo.
Vi dico subito che quello su cu puntano per giustificare il suo elevato costo è la potenza, ne parlano come un prodotto rivoluzionario che cambierà il vostro modo di asciugare i capelli riducendo tantissimo il tempo che impiegate solitamente, altro punto a suo favore dovrebbe essere la silenziosità, pare che sia quasi silenziato, ovviamente promette ottime prestazioni, capelli bellissimi, design rivoluzionario unico nel suo genere, i beccucci si applicano con un sistema a calamita.
Molto bene..
Spero ci siate ancora perché la mia recensione comincia qui, quello che avete letto è ciò che promette a livello pubblicitario.
Per chi si chiedesse come ho avuto modo di provarlo, vi dico subito che si è trattata di pura fortuna, un giorno entrando da Sephora ho trovato una gentilissima promoter che mi ha illustrato e i vantaggi di questo phon e voleva farmi vedere provandolo su se stessa la funzionalità del prodotto, beh, devo dire che appena ho visto che aveva la possibilità di usareuna spazzola per provarlo le ho chiesto di lasciarmelo provare sui miei capelli (tra l’altro,  io ero mezza arruffata da una giornata piovigginosa, lei aveva i capelli lisci e probabilmente piastrati.).
Come è andata?
La ciocca su cui l’ho provato è stata lisciata,  certo, anche con poche passate, si, ma io con i capelli ci lavoro e so gestire questo strumenti, consiglierei l’acquisto di questo prodotto?
No.
E non lo acquisterei nemmeno io stessa.
Perché?
È potente, si, molto, come dicono, ma anche troppo.
Non mi sembra per niente gestibile da una persona che debba farne un uso casalingo.
Il design innovativgo, ma perché?  A cosa serve? Proprio non l’ho capito e secondo me rende più difficile la gestione, rallentando il suo utilizzo perché bisogna capire dove spingere per accensione, aumento o diminuzione della potenza e spegnimento.
Ovviamente i tasti ci sono, ma è diverso dagli altri phon perché completamente digitale.
Silenziosità?
Ma rispetto a cosa? Non ad altri phon, assolutamente.
Considerando che l’ho provato in una di quelle domeniche in cui da Sephora c’è la musica altissima e la promoter lo ha acceso illustrandomelo, posso affermare che nonostante la musica, il vociare delle persone, la ragazza che mi parlava a poca distanza,  io il rumore lo sentivo.
A mio parere non mantiene ciò che promette.
Quantomeno,  non da superare altri phon di marchi professionali.
Informandomi ho capito che viene prodotto da un’azienda che solitamente si occupa di aspirapolveri, beh, forse se paragonato ad uno di essi, allora si, risulta potente e più silenzioso.
E poi vogliamo parlare del prezzo, già non ve l’ho ancora detto, costa la bellezza di 399 euro ed è davvero uno sproposito.
Mi spiace per l’investimento che pare abbiano fatto per arrivare ad ottenere questo prodotto, dichiarano infatti, che sia costato in quattro anni di messa a punto ben 70 milioni di euro.
È sicuramente il phon più tecnologico ed innovativo in commercio come affermano ma questo non significa che  sia il migliore o che tutta questa tecnologia sia sempre positiva, anche un automobile da corsa è bella e potente ma è comunque sconsigliata a persone che la utilizzerebbero in città senza saperla  gestire.
Con questo vi ho detto il mio personale parere, se avete opinioni a riguardo fatemi sapere.
Torno presto con nuove recensioni, anche positive.

Shampoo Diego Dalla Palma Ognidì

Ciao…. da quanto non scrivo un post su uno shampoo?
Devo dire che nonostante ne abbia provati tantissimi, questo resta per me,  uno dei prodotti più difficili…mi spiego meglio, trovo molto difficile trovarne uno con caratteristiche che mi soddisfino, in primis che abbia un  buon potere lavante.
E in questo caso dalla mia esperienza dopo aver usato questo shampoo per diverso tempo, tant’è che lo sto finendo, mi sento di parlarvene positivamente.

Devo dire che è uno dei prodotti che ho usato con più costanza in questo periodo,  ho dimezzando il flacone con un’amica e lei che ha una tipologia di capelli diversa dalla mia non ci si è trovata per niente bene.
Quindi vi dico su di me con capelli folti, ricci, piuttosto grossi, è stato un acquisto che mi è piaciuto,  su di lei che ha capelli fini, che non hanno volume, bocciato.
Su di me oltre a lavare bene ho riscontrato il fatto che la cute rimane pulita nei giorni seguenti e non si avverte quella fastidiosa sensazione di prurito che altri prodotti possono dare.
Ho trovato interessante la composizione di questo shampoo, che pur non essendo un  prodotto bio, mi sembra piuttosto valida, contiene infatti, acidi della frutta che aiutano a rendere i capelli lucidi, olio di avocado, microproteine di moringa e tensioattivi delicati mentre non ci sono sls/sles, parabeni, ftalati ed ogm.
Come sempre vi ricordo di usare lo shampoo diluito, mai puro, se avete uno spargishampoo bene, altrimenti potete diluirlo anche in un bicchierino di plastica, o in un flacone vuoto, non ci sono dosi precise per farlo perché anche quello dipende dalle vostre esigenze ma approssimativamente una dose di shampoo con tre di acqua dovrebbe andare bene.
Il prodotto, come il suo nome fa pensare, e’  indicato per lavaggi frequenti,  si presenta  in questo flacone tondeggiante di 250 ml  per un costo di circa  13,00 €, la fascia di prezzo è medio/alta, ma conto di ricomprarlo appena avrò qualche sconto in profumeria.
Voi lo avete mai provato?
Lasciatemi le vostre opinioni che mi fa sempre piacere.. a presto

Cinque piccoli step per avere capelli belli

Ciao… è da diverso tempo che non scrivo un post di consigli, le recensioni hanno preso il sopravvento,  ma oggi, voglio scrivere giusto qualche piccolo tip che può essere importante per avere capelli belli.
Piccole accortezze che con costanza danno grandi risultati.

1) Spazzolare i capelli con una buona spazzola:
     Un gesto  di bellezza che ci viene tramandato da secoli, ma non voglio consigliarvi i tanto chiacchierati cento colpi di spazzola, ma districare i capelli, ogni mattina e anche prima di lavarli, è molto importante.
Le uniche spazzole che mi sento di consigliarvi a questo scopo sono quelle  del marchio Tek.
Le trovo ottime, sono spazzole  in legno naturale,  che non elettrizzano i capelli, sciolgomo i nodi ed effettuano un massaggio sulla cute.
Se avete i capelli ricci, anziché una spazzola dovrete utilizzare un pettine a denti larghi.. anche di questi vi consiglio di prenderlo in legno naturale.

2) Diluire sempre lo shampoo
     Devo dire che questa credevo fosse una cosa che ormai facessero tutti, ma ho scoperto che ancora tante persone non lo fanno .
Diluire lo shampoo è importante perché usato puro è un prodotto che può risultare troppo lavante e darvi un effetto contrario, ovvero, avrete la sensazione di dover lavare i capelli spessimo perché risulteranno grassi, unti e brutti da vedere.
Conosco tante ragazze (e anche qualche ragazzo) che da quando ha iniziato ad usare lo shampoo diluito ha notato che i capelli rimangono puliti più giorni rispetto a prima. L’ideale sarebbe lavarli due volte a settimana.

3) Risciacquo acido
Questo step ve lo consiglio soprattutto se usate prodotti ecobio, è un ultimo passaggio che vi darà ulteriori risultati positivi.
Come va effettuato.
Io utilizzo una bottiglietta da mezzo litro in cui metto un cucchiaio circa di aceto di mele e acqua fredda.
Quando avrete terminato di lavare i capelli.. dopo il balsamo o la crema (se li usate) versate sui capelli.
Non preoccupatevi per l’odore perché non si sentirà una volta asciugati i capelli.
Vedrete i capelli più lucidi ed anche più morbidi, questo risultato sarà ottenuto grazie al fatto che il riascquo acido vi aiuterà a richiederne le squame.

4)  Tamponare i capelli con l’asciugamani, non sfregare.
    Piccolo passaggio che facciamo tutti, un gesto che può sembrare banale e a cui diamo poca importanza,  ma anche questo fa la sua differenza.
Sfregare i capelli, in maniera poco attenta è un gesto incauto da fare, in quanto potremo spezzarli proprio nel momento in cui sono più fragile, perché un capello bagnato è molto più debole che da asciutto.

5) Investire su accessori di qualità
    Anche gli accessori che usiamo possono fare la differenza sull’aspetto dei nostri capelli.
Non servono tante cose, ma le poche necessarie meglio se buone.
La qualità solitamente ripaga nel tempo, a volte vedo acquistare piastre di basso costo che poi vengono sostituite spesso. Io vi consiglio quelli che per mia esperienza personale ritengo dei top di gamma.
-Spazzole del marchio Tek
-Phon Parlux
-Piastre Ghd
Non mi dilungo nelle descrizioni di questi prodotti perché sembrerebbe un post di vendita.

Volevo solo darvi dei piccoli consigli,  se vi fa piacere dirmi la vostra esperienza apprezzo sempre i vostri commenti.
Magari ci scambiamo qualche consiglio.
A presto.