Maschera/Scrub Purify Setare’

Ciao, in questo articolo vi parlo di una maschera/scrub che fa parte di una linea di prodotti che è sul mercato da poco tempo ma che vale la pena provare.
La linea Purify di Setare’ è stata presentata in anteprima al Sana 2017, come si evince dal nome si tratta di una linea composta da prodotti viso indicati per avere la pelle pulita e purificata, quindi in particolar modo consigliati a chi ha la pelle mista o grassa.

Questo però, non deve trarre in inganno, non si tratta di prodotti dal poter pulente quasi sgrassante, quindi troppo aggressivo.
Purify è stata formulata con ingredienti delicati , naturali che rendono la pelle pulita, priva di imperfezioni e con il giusto livello di idratazione.
È bene sottolineare questo aspetto perché anche le pelli impure, miste o grasse non vanno aggredite, anzi, richiedono spesso più delicatezza di altre.

Quando andiamo a pulire la pelle in profondità sgrassandola in modo eccessivo andiamo anche a togliere sostanze che le servirebbero e otteniamo spesso un effetto rebound.
Cos’è l’effetto rebound?
Semplicemente una reazione della pelle che trovandosi privata della necessaria idratazione reagisce facendo fuoriuscire impurità, brufoli, punti neri ecc, ovvero proprio ciò che tentiamo di combattere.

La linea Purify di Setare’ è composta da:
. mousse detergente
.maschera/scrub monodose
.crema/siero mattificante

Nel mio ordine Setare’ fatto grazie ad una promozione in collaborazione con il gruppo facebook Vanity Space, ho inserito due maschere monodose, devo dire che al Sana ho potuto sentire anche la consistenza della mousse detergente e mi ha colpita molto ma per il momento devo terminare altri prodotti quindi la tengo nella lista dei desideri.

Come si utilizza la maschera/scrub monodose?
Dopo la detersione, una volta sciacquati e asciugato il viso, applicate la maschera, non siate tirchie, va usata una volta sola perché come tutte le maschere deve fare spessore.
La prima sensazione è di una crema morbida in cui si sente bene la presenza di microgranuli del nocciolo di albicocca.
Stesa sul viso, evitando le delicate zone di contorno occhi e labbra, va tenuta in posa  10 minuti.
Dopo il tempo di posa ho aggiunto un pochino di acqua e massaggiato senza sfregare eccessivamente.
Pian pian ho risciacquato la maschera e mi sono aiutata alla fine con un pannetto in microfibra bagnato.
La pelle è risultata subito più pulita, luminosa e morbida.
Anche il giorno seguente continuavo a sentire la pelle meravigliosamente morbida.

La linea Purify è stata formulata con ingredienti quali:
• Sisymbrium:  un’erba che nasce spontanea ma di cui si era persa l’abitudine ad utilizzarla nei cosmetici e Setare’ ha voluto riscoprirla inserendola in questa linea grazie alle sue proprietà antisettiche, decongestionanti, cicatrizzanti ed antinfiammatorie.
• Violetta che apporta proprietà antinfiammatorie, antisettiche e depurative
• Manna questo ingrediente che Setare’ inserisce in diversi prodotti è un linfa che viene estratta da un albero in particolare, il frassino.
Ha innumerevoli proprietà benefiche, riesce ad avere potere rigenerante sulle cellule della pelle.
Ha anche potere purificante, levigante e schiarente.

Vi lascio qui l’inci completo.

Aqua [Water] (Eau), Prunus armeniaca (Apricot) seed powder, Caprylic/capric triglyceride, Sesamum indicum (Sesame) seed oil (*), Cetearyl alcohol, Betaine, Cetearyl glucoside, Sorbitan olivate, Cetyl alcohol, Fraxinus ornus sap extract, Glyceryl stearate, Kaolin, Solum fullonum [Fuller’s earth], Sisymbrium officinale extract, Viola tricolor extract, Pistacia lentiscus (Mastic) gum, Althaea officinalis root extract (*), Epilobium fleischeri extract, Melaleuca alternifolia (Teatree) leaf oil (*), Olea europaea (Olive) fruit oil, Zea mays (Corn) germ oil, Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Olea europaea (Olive) oil unsaponifiables, Hydrogenated olive oil, Propanediol, Glycerin, Xanthan gum, Silica, Parfum [Fragrance], Phenethyl alcohol, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Undecyl alcohol, Lecithin, Alcohol denat., Lactic acid, Tetrasodium glutamate diacetate, Linalool, Coumarin, Alpha-isomethyl ionone, Citric acid, Limonene, Hydroxycitronellal, Citronellol.

Non avendo io la pelle mista o grassa, ma piuttosto normale tendente al sensibile, userò questo trattamento ogni due/tre settimane.
Se avete la pelle impura potete farlo almeno una volta a settimana o seguire le indicazioni di Setare’ che credo consigli almeno per i primi tempi due applicazioni settimanali.
Diventerà sicuramente una delle mie maschere preferite e la inseriro’ nella mia skincare routine.

Il prezzo di questa maschera che contiene ben 15ml di prodotto è di €3,80

Spero che la mia recensione possa esservi stata utile.
Come sempre avrei piacere di conoscere la vostra opinione, sia se utilizzate già i prodotti di questa linea, sia se state pensando di acquistarli.
A presto con nuove recensioni, anche di prodotti Setare’ 😉

Crema mani Maternatura alla peonia e mirtillo

Ciao bellezze, oggi vi parlo di una crema mani del marchio Maternatura, anzi, approfitto anche per ringraziare l’azienda che al Sana mi ha dato l’opportunità di provare questo prodotto.
Devo dire che quest’anno la fiera dedicata al mondo del biologico è stata davvero molto interessante ed ho avuto modo di conoscere tante persone, fondatori di aziende con grandi idee e tanta passione.

Questa crema è diventata da subito la mia crema da tenere in borsa, anche grazie al suo formato.
Infatti, la crema mani alla peonia e mirtillo Maternatura si presenta in un pratico formato da 40ml.

Questo tubetto dal packaging carino ed essenziale è stato la mia salvezza in particolare la sera, dopo il lavoro, quando mi trovo in treno o in autobus e sto tornando verso casa dopo aver sottoposto durante la giornata le mani a continui stress dovuti soprattutto al contatto prolungato con l’acqua.

All’interno di questa crema troviamo ingredienti che aiutano a mantenere la pelle idratata e morbida a lungo.
È formulata con burro di cacao e di karite’, olio di girasole, olio di mandorle dolci estratti di aloe e camelia a cui in questa variante sono aggiunti estratti di peonia che ha proprietà antinfiammatorie ed estratti di mirtillo che le conferisce proprietà lenitive ed anti arrossamento.

Inci:
Aqua [Water], Cetearyl alcohol, Glycerin, Decyl oleate, Dicaprylyl ether, Cetearyl glucoside, Propanediol, Alcohol denat. (*), Butyrospermum parkii (Shea butter) butter, Theobroma cacao (Cocoa) seed butter (*), Paeonia officinalis flower extract, Vaccinium myrtillus (Myrtle) fruit extract (*), Helianthus annuus (Sunflower) seed oil (*), Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) fruit extract (*), Aloe barbadensis leaf extract (*), Calendula officinalis flower extract (*), Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Sorbitan olivate, Benzyl alcohol, Parfum [Fragrance], Xanthan gum, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Lactic acid, Lecithin, Citric acid. *from Organic Agriculture

La definirei una crema ricca a livello di qualità di ingredienti ma che riesce a mantenere una texture fluida e che non lascia tracce di unto.
Le mani vengono avvolte dalla sua morbidezza e risollevate dallo stress immediatamente, massaggiarle è molto piacevole per la scorrevolezza che ha e per la piacevole sensazione che lascia anche dopo l’assorbimento.

La profumazione fiorita la trovo molto femminile e delicata ma non propriamente di mio gusto, ma questo è alquanto soggettivo, infatti, prevedo di provarne presto altre varianti.
È possibile, infatti, scegliere tra cinque diverse profumazioni.

 Il prezzo è di soli 4,90€ per questo formato comodissimo.

Se ne avete già provata qualcuna datemi dei suggerimenti sulla prossima che potrei provare.

 Vi anticipo che vi parlerò ancora di questo marchio perché ho terminato una crema viso di cui vi accennai qualcosa in in vecchio post, bene vi dico solo che dopo un iniziale scetticismo l’ho ricomprata.

E voi vi state prendo abbastanza cura delle vostre mani in questo periodo?
Io sono diventata brava e costante e i risultati si vedono, fidatevi.

Nuovi prodotti Catrice Cosmetics scoperti alla fiera Mipel a Milano

Quest’anno dal 17 al 20 settembre si è svolta a Milano Rho la fiera Mipel.
Mipel è una fiera in cui vengono presentati dalle aziende tutte le novità in fatto di accessori moda in particolare borse & co.
Vi starete chiedendo: Cosa c’entra una beauty blogger in una fiera di questo tipo?
 In effetti,  confesso che non ci sarei andata se non  avessi ricevuto un invito da un ufficio stampa che mi informava del fatto che quest’anno al suo interno vi era un piccolo spazio dedicato al beauty.

Erano presenti due brand, ovvero Tattoo defender con due linee di prodotti dedicate alla salvaguardia dei tatuaggi, una per quanto riguarda quelli  estetici, una per il trucco semipermanente.

Per il make up era presente Catrice Cosmetics.
Catrice è un marchio molto conosciuto da chi cerca prodotti make up performanti ma a basso costo, fa parte di Cosnova stessa casa madre che produce i cosmetici Essence, ma con un livello qualitativo più alto.
Si distingue anche per il packaging meno da ragazzina e un pochino più elegante, il filo conduttore prima del lancio di nuovi prodotti è l’allinearsi alle tendenze moda.

Per questa stagione i nuovi prodotti entrati in gamma si basano su sfumature di colori su toni naturali e dalle texture matte o metallizzate.
Sono stati aggiunti nuovi colori alla linea di smalti, tutte su tonalità del marrone/bronzo ma con texture metallizzata.

Entra in gamma una comoda palette componibile,  da quattro posti con sistema click in/ click out molto semplice da utilizzare  per inserire o togliere ombretti a proprio piacimento, completa anche di un pratico specchio.

Alle palette di ombretti già presenti in gamma, si aggiunge la The Ultimate Chrome.
Al suo interno nove colori luminosi, con texture in polvere con effetti cromati dal metallico all’olografico.

Altro prodotto meritevole di attenzione, a mio parere, la palette per il contouring viso.
Si tratta di una palette completa di terre, blush ed illuminanti, con texture sia in polvere che in crema. È forse il prodotto più costoso presente in gamma e viene proposto ad un prezzo di €14,99.

Ho ricevuto in questa occasione una bag con all’interno tre prodotti.
Uno smalto della nuova linea dall’effetto cromato, un mascara waterproof e un nuovo rossetto  stilo.

Devo dire che sto apprezzando in particolar modo il rossetto che amo indossare quando tra un matt e una tinta voglio dare un pochino di tregua alle labbra.
Il colore è abbastanza pieno, la texture morbida e luminosa rilascia una piacevole sensazione di morbidezza.
Pratico da tenere sempre in borsa, il prodotto fuoriesce con un simpatico sistema a scatto, quasi fosse una penna.
Mi piace ancora di più tamponato per togliere l’effetto lucido, trovo dia un tocco di colore alle labbra che sta bene sempre.
Fatemi sapere voi cosa state usando di questi nuovi prodotti, io ne ho alcuni in whish list, tipo i rossetti matte, mi hanno dato l’idea di avere un finish davvero vellutato. Chi li ha già provati?

Incontro con Clio MakeUp da Lancome in La Rinascente Milano

Ciao ragazze, oggi vi scrivo qualche riga per condividere la giornata, o meglio, il pomeriggio di domenica 22 ottobre, con l’incontro tenutosi alla Rinascente di Milano con Clio Zammatteo, più conosciuta come Clio MakeUp.
Non credo occorra dire chi è Clio, in quanto ritengo sia tra le youtuber più famose.
Grazie a lei tante ragazze (e anche qualche ragazzo) hanno trovato il coraggio o semplicemente la voglia di intraprendere la strada di blogger o youtuber, o addittura la carriera da make up artist.

Devo dire che in tutta onestà non la ritengo la più brava make up artist che ho potuto osservare e non amo molto il suo stile ma la ammiro per la carriera da youtuber in primis, poi mi piace il suo modo di porsi, semplice, senza troppi giri di parole, mi piace che sappia comunicare con il sorriso senza prendersi troppo sul serio, cosa non da tutti.
Mi fa piacere che senza sgomitare per farsi strada a tutti i costi, senza usare stratagemmi, come sempre più spesso si vede fare da altri ultimamente, sia riuscita ad avere successo.

Detto ciò, forse è il caso che adesso inizi a parlare dell’evento di domenica scorsa.
Partiamo dall’inizio, ho saputo di questo evento da una stories su instagram di Clio e qualche giorno dopo, per sicurezza, ho telefonato in Rinascente, anzi, in verità ha telefonato il mio fidanzato per sapere se bisognava prenotarsi per partecipare, ma addirittura non sapevano niente di questo evento.
 Dopo essersi informati (non so bene dove) ci fecero sapere che l’incontro con Clio sarebbe avvenuto al piano terra nella parte Annex e non al quinto piano come detto da lei.

Fatto sta che domenica sono stata in mattinata in fiera (e prevedo di scrivere anche a riguardo della fiera Esthetiworld) e poi al pomeriggio mi sono recata in Rinascente.

Sono arrivata poco prima delle 16.00, almeno un’ora prima dell’inizio dell’evento, proprio per essere certa di trovarmi nel posto giusto in cui si sarebbe svolto e, come prevedevo, aveva dato le informazioni giuste Clio.
Quindi, quinto piano, evento Lancome.

Purtroppo, ho visto subito che la cosa veniva presa sottogamba e non c’era organizzazione per quanto riguarda il posizionamento e lo svolgimento del tutto.

• Ore 16.00
Almeno 80/100 persone già presenti, dietro le transenne, il palco dove sarebbe stata Clio lo vedevo già distante, ma ciò non era un problema. In fondo, avere Clio che vive a New York qui in Italia, non è cosa da tutti i giorni, quindi un pochino di fila pur di fare una foto con lei valeva la pena e l’attesa non era un problema.

• Ore 16,20
Sempre più persone accalcate, credo in pochi minuti si siano raggiunte le 300 presenze, perlopiù ragazze, l’età media era tra i 25 e i 35 ma c’erano anche delle giovanissime, alcune accompagnate da genitori che ho visto soffrire in piedi per ore pur di accontentarle.

•Ore 16,40
Quasi inaspettatamente arriva Clio.
L’avevamo vista pochi minuti prima in una instagram stories a casa, intenta a truccarsi e poi eccola.
Lei e suo marito Claudio, ci passano davanti (almeno a chi era dalla parte di negozio in cui ero io), la sentiamo salutare e avviarsi in una stanzina creata lì sul palco.

•Ore 17,00
 L’evento inizia, Clio, gentilissima, mentre si avvia alla sua postazione sul palco, saluta un po’ tutti, dandoci modo di scattare qualche foto.
Siamo davvero in tanti, credo ci siano state almeno 1000 persone.

Se la cosa fosse stata organizzata meglio sarebbe stato davvero un evento molto bello.
Purtroppo, mentre sul palco la truccano con il nuovo fondotinta che doveva essere protagonista dell’evento Lancome, chi è più lontano, non solo non vede ma non riesce nemmeno a sentire, perché nonostante il microfono, la voce ci arriva solo in alcuni momenti e quindi non ho davvero capito nulla di come dovrebbe essere questo prodotto.

Tra caldo, che ha lamentato la stessa Clio, chiedendo come noi, che venisse accesa l’aria condizionata, gente ammassata per il poco spazio, spintonamenti di chi cercava di farsi spazio,  varie lamentele e qualche ragazza che stanca dell’attesa e’ andata via,si è arrivati finalmente al momento in cui si poteva incontrarla.
E qui comincia il bello.
Condensare tre minuti e il mix di emozioni provate non è facile.

Devo dire di essere stata abbastanza fortunata e non aver atteso troppo, credo di essere stata tra le prime 30/50 a salire sul palco per la foto, considerando il numero di persone presenti è andata più che bene.

L’unica sfiga è stato il fatto che ad un certo punto ed cercare di perdere meno tempo e dare a tutti la possibilità di vederla, dicevano di fare foto in gruppi di 4/5 ragazze e non singole.

Superate le transenne sono andata in tilt, ho dimenticato di sciogliere i capelli, che avevo legato per il caldo, ho dato il tablet ad una ragazza dello staff che si offriva di scattare per noi e poi glielo stavo lasciando andando via completamente nel pallone, stessa dimenticanza per la polaroid scattata da loro… Ho avuto solo la prontezza di parlare con Clio un paio di minuti per dirle che ho un  blog e lasciarle il mio bigliettino, chissà che un giorno non passi a leggere…
Ovviamente ho recuperato in fretta tutto, tablet, foto e sono tornata in me ( che poi tanto a posto non ero neanche prima dell’incontro).

Sono uscita dalla Rinascente intorno alle 18,20 e devo dire che oltre ad essere stata fortunata ne è valsa la pena.
Clio è davvero gentile e semplice come appare nei suoi video.
Sono sincera non ho ancora provato i suoi rossetti, ma ho ovviamente intenzione di farlo, anzi se volete suggerirmene qualcuno che avete usato, fatemi sapere.

Qualcuno di voi c’era?
Lasciatemi un commento e magari, fatemi sapere quale youtuber vi piacerebbe incontrare o avete incontrato. Sono curiosa, spero che questo articolo vi sia piaciuto.

Palette Smashbox Ablaze

Ciao bellezze, oggi vi mostro una palette di ombretti che sto usando da qualche mese e che trovo abbia colorazioni molto adatte a questo periodo.
Questa palette è uscita in primavera nella collezione Cover Shot di Smashbox che ne comprendeva  sette, ognuna con colori dai toni o dalle texture differenti.

Io ho scelto la Ablaze perché  contiene colorazioni che trovo adatte a me e perché tra le altre mi ha colpita di più.
Questa contiene prevalentemente ombretti dai toni caldi.

Tra i punti a favore di questa palette c’è sicuramente la dimensione ridotta, così piccola e compatta si può tranquillamente infilare in borsa per averla con sé in caso di bisogno o portare in viaggio senza problemi di ingombro.

Il packaging è davvero ben studiato, bello solido e compatto e con scritta olografica esterna che richiama il tono di colore che rappresenta la palette.
All’interno non ci sono pennelli ma uno specchio piuttosto grande in una palette dalle dimensioni così ridotte, quindi, direi, molto utile.

Per quanto piccola contiene all’interno ben otto ombretti.
Si va da un colore sul beige chiaro adatto come base o per i punti luce, passando per toni più caldi dall’oro a quelli sul rossiccio, all’arancio e al marrone caldo.

Sarà sicuramente una delle palette che utilizzero’ maggiormente questo autunno/ inverno.

Le palette Smashbox di questa collezione si trovano in vendita sul sito ufficiale dell’azienda oppure nelle profumerie della catena Limoni La Gardenia ad un prezzo di €28,00.

Spero di essere stata utile ed esaustiva, fatemi comunque sapere cosa ne pensate con un commento.
L’avete già acquistata anche voi o ne avete adocchiato altre?

A presto con nuove recensioni.

Burro corpo Cien al cacao e burro di karite’

Ciao ragazze, ormai le vacanze estive sono terminate per tutti e in tante si ritrovano con la pelle che necessita di maggiori cure.
Ovviamente più ci addentriamo nella stagione fredda e più ci sarà bisogno di prodotti che apportino idratazione.
Voglio parlarvi di un prodotto low cost che acquistato mesi fa e messo da parte per iniziare ad usarlo in questa stagione, ovviamente non ho resistito fino a questi giorni e ogni tanto mi è già capitato di usarlo.

Si tratta di un burro corpo a base di karite’e cacao del marchio Cien, questo marchio viene venduto da Lidl, anche se questo prodotto non lo trovate in linea permanente, viene comunque riproposto periodicamente.

Viene indicato per pelli da normali a secche, in quanto sia il burro di karite’ che quello di cacao sono in grado di apportare idratazione e ristabilire il giusto film idrolipidico della pelle, rendendola più morbida ed elastica.

Sulla confezione viene consigliato di usarlo dopo un bagno o una doccia calda, io direi che agisce ancora meglio se prima avete fatto uno scrub, in modo che la pelle sia già in parte rinnovata e maggiormente ricettiva.

Ovviamente parliamo di un prodotto venduto in una catena di supermercati low cost, l’inci non è completamente bío, ma è definito accettabile, io vi parlo per mia esperienza personale e posso dire che questo prodotto mi piace.

Suo grande punto di forza è il packaging che trovo molto carino, con questo barattolino in plastica, anche se apparentemente sembra vetro, con chiusura ermetica.
Al suo interno ben 400 ml di prodotto, il cui costo non ricordo con precisione ma direi si aggiri intorno ai cinque euro, anzi se qualcuna lo ricorda magari può scriverlo in un commento, così da aiutare chi attende le prossime promo Lidl.

La consistenza non è propriamente di un burro, io la definirei una crema corpo ricca ma che si stende con facilità e non richiede molto tempo per essere assorbita.
Molto piacevole da usare, coccola la pelle e ha un profumo delizioso.

Adesso che cominciano le serate fredde massaggiarla è una coccola che ci può concedere magari bevendo una cioccolata calda o una tisana, o semplicemente un momento da dedicare ala cura della nostra pelle prima di andare a dormire per portare con noi sotto le coperte il dolce profumo di cacao che resta addosso dopo averla usata.

Il pao non è indicato, ma sulla confezione è riportata una data di scadenza, che direi piuttosto lunga, considerando che l’ho comprato diversi mesi fa la scadenza è: maggio 2019

 Io trovo che la pelle rimanga idratata e profumata a lungo, la quantità necessaria è minima, perché se si eccede potrebbe risultare troppo untuosa, un po come tutti i burri corpo.

In quante l’avete già usato o state pensando di acquistarlo appena tornerà sugli scaffali Lidl?

Struccante bifasico Kiko

Breve post su in prodotto entrato nella mia skincare routine per pura casualità…

Avete presente quando finite un prodotto, non avete fatto in tempo a ricomprarlo, o state partendo e vi ricordate di aver lasciato a casa qualcosa che vi serve assolutamente e allora, entrate di corsa in un negozio, vi capita sotto gli occhi quel prodotto, non ha un inci bío ma il tempo stringe, il prezzo e basso, e ad una veloce lettura forse quell’inci non è malaccio?
Bene, è andata circa così…

Questa estate, in un momento di bisogno entrando da Kiko trovo questo struccante, era in offerta a circa due euro cosa che ha giocato fortemente a favore del suo acquisto.

Ne sono rimasta stupita, struccata bene, scioglie senza troppa fatica anche il mascara.
Ovviamente prima di usarlo va shakerato per far mescolare fase oleosa e fase acquosa, applicato con un dischetto di cotone non richiede strofinamenti, basta lasciarlo agire e aver pazienza uno o due minuti ed il make up è rimosso egregiamente.

Dopo è sempre bene sciacquare la zona per togliere i residui di prodotto.

Non mi ha dato alcun tipo di reazione allergica, né bruciore.

Confesso che una volta provato, a distanza di pochi giorni ne comprai una nuova confezione da tenere di scorta, poi ho finito una e cominciato l’altra.

Non so se attualmente il prodotto è ancora reperibile e che prezzo abbia, ma se lo trovate in offerta vi consiglio di provarlo, dategli una chance.

Io una volta terminato ho intenzione di passare ad uno struccante con inci migliore ma vi posto il suo così potete valutarlo.

AQUA (WATER/EAU), CYCLOPENTASILOXNE, C12-15 ALKYL BENZOATE, GLYCERIN, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS (SWEET ALMOND) OIL, CARICA PAPAYA FRUIT EXTRACT, PROPYLENE GLYCOL, CAPRYLIC/CAPRIC TRGLYCERIDE, CALENDULA OFFICINALIS FLOWER EXTRACT, PRUNUS ARMENICA (APRICOT) KERNEL OIL, ANANAS SATIVUS ( PINEAPPLE) FRUIT EXTRACT, PEG-75, BENZYL ALCOHOL, TOCOPHEROL, DISODIUM EDTA, PHENOXYETHANOL, POTASSIUM SORBATE,CI 42090 (BLUE1).


Aspetto le vostre opinioni a riguardo, fatemi sapere se lo conoscevate già o se ne avete altri da consigli armi.

Maybelline Super Stay Matte Ink: Lover e Pioneer

Ciao ragazze, ma anche ragazzi, anche se parlerò prevalentemente al femminile in questo post.
Vi piace che un rossetto duri a lungo perché siete sempre impegnate e non avete tempo per i ritocchi o semplicemente ricercate la perfezione e provate sempre nuovi prodotti?
Insomma, che siate appassionate di make up e vi teniate sempre aggiornate sulle ultime novità del momento o no, è quasi impossibile che non abbiate sentito parlare di questi nuovi rossetti liquidi Maybelline.

Al momento possiedo due colorazioni dei matte Ink Maybelline.

Una molto naturale e rosata, ovvero la ricercatissima Lover, l’altra di un rosso intenso che corrisponde al colore Pioneer.

Lover è un colore che trovo adatto da portare sia di giorno che di sera.
Si adatta a make up dal più semplice al più sofisticato ed intenso.

Pioneer è ovviamente un colore più deciso e sta bene anche con look che prevedono l’utilizzo di solo eyeliner e mascara sugli occhi.
Utilizzabile di giorno, ma particolarmente indicato di sera, quando magari osiamo un pochino di più con i colori.

La stesura di questi rossetti è molto semplice, non serve prelevare  troppo prodotto, con il loro applicatore basta seguire il contorno labbra e poi riempirne l’interno.
Se si sborda basta essere rapide nell’eliminare l’eccesso, altrimenti se il colore si fissa bisogna provvedere con uno struccante.

I punti forti che ho riscontrato sono:
• colore pieno
• stesura facile
• texture matte
• asciugatura rapida
• lunghissima tenuta

Devo dire che mi stanno piacendo tantissimo, sto usando maggiormente Lover perché ho già detto è utilizzabile in più occasioni.
Una volta fissato il colore resiste sulle labbra per tante ore, testato anche mangiando cibi oleosi ha superato la prova a pieni voti, al massimo mi è andato via un po’ di colore al centro delle labbra.
Sono talmente soddisfatta che spero  che Maybelline le inserisca in linea permanente.
Su di me hanno superato anche performance di prodotti di marchi più costosi.

Per chi si chiede se hanno qualche difetto vi elenco giusto un paio di cosine che ho riscontrato io, anche se in confronto ai pregi, direi che sono cose superabili.
• sensazione di labbra appiccicose per qualche minuto.
• difficoltà a struccarle.

Diciamo che dopo la stesura bisogna sopportare qualche minuto in cui le labbra risultano un pochino appiccicose, ma poi il colore si fissa alla perfezione e ci si dimentica di averlo.
I pigmenti di colore presenti in queste tinte si aggrappano talmente tanto alle labbra che può risultare difficile struccarle, anche se in verità, io ho usato lo struccante bifasico che uso per gli occhi e in pochi secondi sono andate via.
Infatti, consiglio uno struccante bifasico perché contenendo una parte oleosa riesce a sciogliere e portare via tutto senza aggredire.

Ovviamente come tutti i prodotti di questo tipo se usati per diversi giorni consecutivi possono portare ad avere secchezza alle labbra, io li uso alternandoli a rossetti più morbidi, altro consiglio è quello di curare sempre le labbra.
Devo avere scritto tempo fa un post su tre semplici trucchetto che uso io.
• scrub labbra
• un velo di acido ialuronico Dottor Taffi
• burrocacao

 Il prezzo ovviamente può variare a seconda dei punti vendita, mediamente si aggira intorno ai 10,00 euro.

Spero che questo post possa essere stato utile, fatemelo sapere con un commento e se vi fa piacere seguitemi anche sui miei social.

Voi usate già i SuperStay Matte Ink Maybelline?
Che colori avete?

Maschera capelli Qualikos Argan

Argomento capelli, argomento critico eh?  In questo periodo poi, direi più che in altri… Ecco perché sto testando e scrivendo recensioni su vari prodotti per capelli, spero la cosa possa essere d’aiuto a qualcuno.
Comincio da questo prodotto Qualikos Argan.

Questa maschera per capelli è stata una rivelazione, devo dire che non ero molto fiduciosa nella sua efficacia, il mio scetticismo nasceva soprattutto da due fattori
1) questo marchio è facilmente reperibile, io lo trovo principalmente negli Oviesse ma credo sia stato inserito anche da Tigotà, quindi pensavo fosse una di quelle cose da supermercato che non hanno abbastanza efficacia districante (e a me ne serve tanta).
2) Un altro prodotto a base di argan, ecco, credevo cavalcasse solo una delle mode del momento.

Ma quanto ci piace essere sorpresi? Partire da poche aspettative e trovarci con un prodotto che ci fa dire: ” come ho potuto non provarlo prima”.
Ho approfittato di una promozione dedicata al gruppo Vanity Space di Elena Rossi che seguo assiduamente e consiglio sempre moltissimo.

Come uso io questa maschera?
La applico sui capelli, ovviamente solo lunghezze e punte, dopo lo shampoo, pettino con un pettine in legno di quelli a denti larghi  e poi risciacquo.
Quando ho tempo a disposizione la lascio in posa qualche minuto, ma posso dire che non è necessario per quanto riguarda il potere districante, perché funziona perfettamente in pochissimo tempo.
I capelli (e considerate che i miei sono ricci)  si pettinano senza difficoltà e risultano oltre che districati anche morbidi.
Credo che qualche ragazza la usi anche come impacco pre-shampoo, posso dire che io non ho questa abitudine, le volte in cui (e ammetto che sono poche) faccio un impacco a capelli umidi prima dello shampoo uso olio di cocco.
La quantità a usare è davvero minima perché ci si accorge già dalla consistenza che ha che si tratta di un prodotto molto ricco e soprattutto su chi ha capelli fini va dosato bene.

La maschera Qalios Argn, oltre ad olio di argan contiene aminoacidi vegetali  di soia, mais e grano, ed olii essenziali di basilico, lavanda e ginepro.
Nell’utilizzarla ho avvertito subito la presenza di questi ultimi, infatti, ha un odore che definirei piuttosto erbaceo, questo non mi fa impazzire, ma ovviamente è una cosa soggettiva e più che superabile, perché non ha una lunga persistenza e comunque il prodotto è davvero molto valido.

Di seguito vi allego l’inci completo

Aqua, Cetearyl alcohol, Behenamidopropyl dimethylamine, Lactic acid, Argania spinosa kernel oil*, Hydrogenated olive oil, Olea europaea fruit oil, Olea europaea oil unsaponifiables, Simmodsia chinensis seed oil, Persea gratissima oil, Rosemary extract, Hydrolyzed soy protein, Hydrolyzed corn protein, Hydrolyzed wheat protein, Glycerin, Trigonella foenum-graecum seed extract*, Aloe barbadensis leaf extract*, Malva sylvestris leaf extract*, Lavandula hybrida oil, Juniperus communis fruit oil, Ocinum basilicum herb oil, Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Lecithin, Citric acid, Parfum, Sodium benzoate, Potassium sorbate, Benzyl alcohol, Sodium dehydroacetate, Phenoxyethanol. *da Agricoltura Biologica

Questo prodotto è  bío certificato da AIAB ed è anche vegan e cruelty free certificato da ICEA per LAV

Come indicato a inizio post lo potete trovate in vendita in diversi Oviesse ma anche direttamente sul sito dell’azienda.
Il rapporto qualità/quantità/prezzo è ottimo, ben 300ml di prodotto per €9,60

Fatemi sapere la vostra opinione lasciando un commento.
So che siete già in tante ad averla provata, vero? O state pensando di acquistarla adesso causa capelli bisognosi di cure?

Alla prossima review.

Water Drop Dr. Jart+ la mia crema viso anti caldo

Ciao ragazze, non so voi come abbiate fatto con il caldo dei giorni scorsi ma io ho ridotto davvero tanto il numero di prodotti che utilizzo, sia per la skin care , che per il trucco.
Oggi vi parlo di un prodotto skincare, acquistato qualche mese fa e tirato fuori in questo periodo devo dire con grande soddisfazione.
Ne sono davvero entusiasta.
Parlo di questa crema viso del marchio Dr.Jart+ acquistata in un kit da Sephora.

Più che di una crema, si tratta di un gel dalla texture davvero sorprendente, infatti, come suggerisce il nome Water Drop, (goccia d’acqua)  stendendola avviene subito una trasformazione in prodotto acquoso che la pelle assorbe molto rapidamente.
Rende davvero l’idea di prodotto che disseta, ha una texture favolosa, richiede pochissimo tempo per l’assorbimento e non unge.
Purtroppo, ho poche informazioni da darvi per quanto riguarda l’inci di questo prodotto, in quanto gli ingredienti erano riportati probabilmente, su un foglietto all’interno della confezione che non riesco a ritrovare, sul sito sephora viene indicata solo la presenza di acido ialuronico al suo interno, che come sappiamo è l’idratante per eccellenza.
I prodotti di questo marchio sono made in Korea e questo, devo dire, esercita su di me sempre un certo fascino conoscendo la cura per la pelle che hanno i coreani.
Altro punto a suo favore, almeno per quanto riguarda me, è la profumazione che ha un qualcosa di agrumato, in caso non dovesse piacervi, sappiate che svanisce in fretta.
Avendola trovata in un kit questa che ho io è in formato da 30ml che ritengo sia ottimo sia da portare in viaggio (il ormai ce l’ho con me in borsa, anche nel quotidiano, ma non badateci, sono un caso patologico) che da poter provare per un’eventuale acquisto.
Non so se da Sephora sia ancora disponibile questa versione nel kit con le minisize anche di acqua micellare e bbcream, ma potete certamente trovare il formato da 100 ml che ha un costo di €29,90.
Spero vi possa essere stato utile questo post, voi cosa state usando come prodotto top in questa stagione?
Se possono interessarvi altri post con i prodotti must di questa estate, fatemi sapere, potrei anche farvi un post sulle mie acque termali preferite, per me un prodotto irrinunciabile e ne ho provate davvero tante.
A presto.